Terapia con Copaxone associata ad un più basso rischio di recidiva rispetto ai pazienti in terapia con Rebif

Sclerosi multipla recidivante-remittente: la terapia con Copaxone associata ad un più basso rischio di recidiva e a costi medici inferiori rispetto ai pazienti in terapia con Rebif

Novembre 2007 - Uno studio retrospettivo, che ha confrontato gli outcome ( esiti ) dei pazienti con sclerosi multipla recidivante-remittente, trattati con Glatiramer ( Copaxone ) o con alti dosaggi di Interferone beta-1a ( Refib ), ha mostrato che i pazienti trattati in modo continuativo con Glatiramer hanno un rischio significativamente inferiore di recidiva ( P=0,0049 ) e costi medici totali significativamente inferiori ( p=0,0001 ), rispetto ai pazienti in trattamento con Interferone beta-1a.

Lo studio si è basato su un’analisi retrospettiva del database dei certificati medici della United Healthcare, un ‘assicurazione che opera nel settore sanitario negli Stati Uniti, per il periodo compreso tra settembre 2001 e giugno 2006.

Sono stati esaminati: l’associazione tra l’impiego di Glatiramer ed Interferone beta-1a, ed i costi medici diretti e le recidive a due anni.

Lo studio ha analizzato coorti di pazienti sia con modalità intent-to-treat ( n=845 ) che in trattamento continuo ( n=410 ).
La coorte sottoposta ad analisi intent-to-treat includeva pazienti con diagnosi di sclerosi multipla recidivante-remittente che avevano iniziato la terapia con Glatiramer o con Interferone beta -1a e disponevano di copertura assicurativa da 6 mesi prima dell’inizio del trattamento e per tutti i 24 mesi successivi.

La coorte uso continuo era costituita da pazienti che avevano utilizzato il farmaco di interesse entro 28 giorni dalla fine del periodo di trattamento biennale.

I pazienti che avevano iniziato il trattamento con Glatiramer nel gruppo intent-to-treat hanno mostrato un rischio significativamente più basso di recidiva ( odds ratio, OR=0,543, p=0,0305 ) e più bassi costi medici diretti nei 2 anni ( 7.244 dollari, p=0,0002 ), rispetto ai pazienti che avevano iniziato il trattamento con l’Interferone beta-1a.

I pazienti trattati con Glatiramer nel gruppo uso continuo hanno mostrato un rischio di recidiva significativamente inferiore ( OR=0,213, p=0,0049 ) e significativamente più bassi costi medici totali ( 12.098 dollari; p<0.0001 ).

Glatiramer è un modulatore selettivo MHC di classe II.
Il Copaxone è indicato per la riduzione delle recidive nella sclerosi multipla recidivante-remittente.
I più comuni effetti collaterali del Glatiramer sono: arrossamento, dolore, gonfiore, prurito, reazioni al sito di iniezione, debolezza, infezioni, nausea, vomito, dolore articolare, ansia e rigidità muscolare.

Fonte: E-ISPOR Meeting, 2007

Data: 19 Novembre 2007

Ultime news

I ricercatori coinvolti nello studio hanno descritto il primo trattamento che sembrerebbe arrestare completamente tutte le attività infiammatorie rilevabili del sistema nervoso centrale in pazienti con SM, per un periodo prolungato ed in assenza di farmaci modificanti la malattia in corso.

Aggiornamento Marzo 2016
Ulteriori risultati sono stati pubblicati recentemente, che dimostrano come l’anticorpo monoclonale sperimentale Ocrelizumab, abbia rallentato la progressione della disabilita’ rispetto al placebo, in uno studio di Fase III in pazienti con Sclerosi Multipla Primaria Progressiva (SMPP).